Auto elettrica

Vita quotidiana con un'auto elettrica

Un inverno rigido è una sfida per i veicoli elettrici, così come i lunghi viaggi. In questo articolo descriveremo consigli pratici su come affrontarli.

Passare da un motore a combustione interna a un'auto elettrica è come un cambiamento nella dieta: non è magia, ma è un grande cambiamento. C'è ancora molto da imparare. Dal rifornimento e parcheggio alla scelta di un percorso razionale.

Quanto tempo puoi guidare un'auto elettrica?

Più grande è la batteria, più chilometri puoi percorrere. Tuttavia, molti veicoli elettrici non hanno una grande batteria a bordo. Altri hanno una batteria relativamente modesta. Ci sono anche veicoli elettrici con piccole batterie, ma che possono percorrere lunghe distanze. Qual è la ragione?

Processo di ricarica

Uno dei maggiori punti deboli dei veicoli elettrici è la perdita di energia. L'energia viene persa anche durante la ricarica del veicolo. Ciò è dovuto alla resistenza elettrica nei cavi e nei contatti. Questo viene corretto con cavi a resistenza molto bassa. Anche la lunghezza e il diametro del cavo influiscono.

Un altro problema è la temperatura. La batteria di un veicolo elettrico funziona in modo ottimale solo entro un certo intervallo. Se la temperatura della batteria è troppo alta o troppo bassa, l'elettronica ridurrà la potenza di carica per preservare la batteria. Inoltre, una batteria quasi piena si ricarica più lentamente di una batteria quasi scarica.

Inoltre, la tensione deve essere convertita per caricare il veicolo elettrico. Una corrente alternata scorre attraverso la rete elettrica e la ricarica deve essere eseguita con corrente continua. Le stazioni di ricarica rapida forniscono corrente continua, mentre una normale presa richiede un caricabatterie a bordo dell'auto per convertire la tensione.

I veicoli elettrici più popolari

La buona notizia è che le perdite di ricarica non influiscono sulla distanza, ma solo sui costi dell'elettricità. Quando la batteria è carica, resta da chiedersi quanti chilometri ci sia abbastanza elettricità. La batteria non deve essere completamente scarica. E una batteria da 95 kWh non significa che sia sempre possibile utilizzare 95 kWh.

Pertanto, i produttori nei loro dati tecnici distinguono tra la capacità lorda della batteria e la capacità effettiva (netta) della batteria. L'Audi E-Tron, ad esempio, ha una potenza lorda di 95 kWh. Potenza netta netta 83,6 kWh. Nella scheda tecnica dell'i3, BMW menziona tra 33,2 kWh e 27,2 kWh.

L'ADAC ha determinato l'autonomia effettiva di molti veicoli elettrici nel suo test ecologico:

• Smart Fortwo Coupé EQ Prime: 112 km
• Nissan e-NV 200 Evalia: 167 km
• VW e-Golf: 201 km
• Nissan Leaf Acenta: 201 km
• Hyundai Ioniq Elektro Style: 211 km
• Seat Mii Electric Plus *: 215 km
• Renault Zoe Intens: 243 km
• BMW i3: 272 km
• Nissan Leaf e + Tekna: 300 km
• Tesla Model 3 Standard Range Plus: 305 km
• Renault Zoe R135 ZE 50 Intens: 335 km
• Linea Mercedes EQC 400 AMG: 335 km
• Opel Ampera-e prima edizione: 342 km
• Audi e-tron 55 quattro: 365 km
• Jaguar i-Pace EV400 S AWD: 366 km
• Hyundai Kona Elektro Trend: 379 km
• Kia e-Soul Spirit: 390 km
• Kia e-Niro Spirit: 398 km
• Tesla Model 3 Longe Range AWD: 429 km
• Tesla Model X 100D: 451 km

Come funziona la ricarica dei veicoli elettrici

Che si tratti di BMW i3, VW e-up! o Nissan Leaf: ogni auto elettrica deve essere ricaricata a un certo punto. Esistono due modi per ricaricare un veicolo elettrico: presso una stazione di ricarica pubblica oa casa.

Ricarica in luoghi pubblici

Sia nel parcheggio di un supermercato, nel garage di un hotel o nelle vicinanze, i punti di ricarica pubblici sono ora disponibili quasi ovunque. Ogni giorno ci sono sempre più stazioni di ricarica lungo l'autostrada per cui è possibile ricaricare l'auto elettrica direttamente durante il viaggio.

Com'è il processo di ricarica di un'auto elettrica

Una volta alla stazione di ricarica, il proprietario può collegare direttamente il proprio veicolo elettrico. Durante il collegamento, la cosa più importante è scegliere la spina giusta.
Molte stazioni di ricarica AC pubbliche sono progettate fino a 43 kW, le stazioni DC fino a 50 kW. I caricatori rapidi ionici possono essere caricati fino a 350 kW. Il valore kW determina quanto tempo ci vuole per caricare e quanto costa. Con la ricarica rapida, l'elettricità è spesso leggermente più costosa. Non tutti i veicoli elettrici possono sopportare un'elevata potenza di ricarica. A volte la carica si interrompe a 11 kW (CA) o 50 kW (CC). Questi includono Nissan Leaf o BMW i3. Il prezzo per la ricarica di un'auto può variare da azienda ad azienda, quindi consigliamo sempre di tenere traccia del costo di questo servizio.

Opzioni di presa di ricarica per auto

• Tipo 1 - Spina asiatica. Si trova raramente nei paesi europei, quindi dovresti sempre portare il cavo con te. Potenza di carica fino a 7,4 kW. La spina non è adatta per la ricarica rapida.
• Tipo 2 - Connettore. Questo è un connettore trifase considerato uno standard dell'Unione europea (UE). Può essere trovato in quasi tutte le stazioni di ricarica in Europa. È possibile caricare fino a 43 kW.
• Tipo 3 - Fork CSS (combinato). Oltre alla spina standard UE di tipo 2, sono installati due pin aggiuntivi in ​​modo che il veicolo elettrico possa essere caricato con corrente costante attraverso la ricarica rapida. Potenza massima di carica: 200 kW.

Il modo migliore per ricaricare la tua auto a casa

Se desideri ricaricare la tua auto elettrica a casa, puoi farlo utilizzando un cavo fornito dal produttore Schuko. Ci vuole tempo - circa 21 ore per la Nissan Leaf. Ma le prese domestiche non sono progettate per ore di corrente. Nel peggiore dei casi, il cavo potrebbe prendere fuoco.
Si consiglia di ordinare una scatola a muro adatta dal produttore. La maggior parte dei produttori di auto elettriche offre sistemi su misura per il veicolo. Tuttavia, esistono anche fornitori indipendenti. La scatola a muro è sicura e offre una maggiore capacità di ricarica. Esempio: Renault Zoe si ricarica in 1,5 ore su una scatola da 22 kW. Quando si utilizza una presa da 2,3 kW, il processo di ricarica richiede 10 ore.

Le stazioni di ricarica generali per uso domestico vanno da $ 500 a $ 1000, a seconda del produttore. A questo si aggiungono i costi di cablaggio e installazione della wall box. Se vuoi installare la tua wall box all'esterno, puoi farlo senza alcun problema. Il dispositivo è resistente agli agenti atmosferici. Alcune scatole, ad esempio BMW, possono anche essere integrate nel sistema di casa intelligente.

Differenze tra scatole a muro

Ci sono diversi punti da tenere a mente quando si sceglie un campo. Nel test ADAC, ho scoperto che ci sono grandi differenze nella qualità delle stazioni di ricarica. L'organizzazione ha testato scatole con capacità di ricarica comprese tra 3,7 e 22 kW e non ne consiglia nessuna. Raccomanda scatole da 11 kW, che è un buon compromesso tra prestazioni e costo.

Ci sono problemi di sicurezza?

C'è poca preoccupazione per la sicurezza durante la ricarica dei veicoli elettrici, secondo le organizzazioni di esperti. Le batterie dei moderni veicoli elettrici hanno cessato di emettere gas. È quasi impossibile ricaricare la batteria di un veicolo elettrico, provocando così un incendio. Tuttavia, si consiglia vivamente di contattare un elettricista qualificato per consigli e assistenza nell'installazione di una stazione di ricarica a casa.

Quanto tempo ci vuole per ricaricare un veicolo elettrico?

Il fattore decisivo nel tempo di ricarica è la tecnologia di ricarica. Ogni veicolo elettrico ha un trasformatore di corrente incorporato che converte la corrente alternata in corrente continua. Tuttavia, i raddrizzatori di Renault Twizy, VW e-Golf o Mercedes EQC hanno capacità di assorbimento diverse, che influiscono sul tempo di ricarica. Quindi dipende anche dalla tecnologia di ricarica del veicolo elettrico.
Anche la capacità della batteria di un veicolo elettrico è importante. e.GO Life con una capacità della batteria di 14,5 kWh si ricarica in meno di un'ora in un punto di ricarica che eroga 22 kW - Tesla con una capacità di 75 kWh si ricarica 5 volte più a lungo.

Chi ha fretta può utilizzare la stazione di ricarica rapida. È vero, questo servizio è leggermente più costoso.

Guidare un'auto elettrica in inverno

Le batterie dei veicoli elettrici funzionano in modo ottimale solo entro un determinato intervallo di temperatura. Se diventa troppo caldo o troppo freddo, ciò influisce direttamente sulla massima distanza possibile percorsa. A una velocità di circa 100 km / h, le perdite sono solo del dieci percento. Se fa freddo, le perdite aumentano. A meno 20 gradi, la portata in città si riduce del 65 percento. Pertanto, in inverno, la gamma diminuisce

Suggerimenti ADAC: risparmio energetico in inverno

In inverno, è meglio parcheggiare l'auto elettrica in garage. Motivo: più fredda è la batteria, più lungo sarà il processo di ricarica. Un altro consiglio: riscaldare la carrozzeria con un riscaldamento del sedile costa meno energia rispetto al riscaldamento dell'intero abitacolo.

Nei moderni veicoli elettrici, una pompa di calore può ridurre notevolmente il consumo di elettricità per il riscaldamento. Il calore disperso dalla batteria e dal motore elettrico viene utilizzato per riscaldare l'abitacolo del veicolo. Alcuni veicoli elettrici sono dotati di una pompa di calore di serie, come la Renault Zoe. BMW e VW lo offrono come optional per i3 e e-Golf.

Guidare un'auto elettrica in estate

Le auto elettriche sopportano molto meglio il caldo che il freddo. Sebbene alle batterie non piaccia il calore in eccesso, non si surriscaldano come nell'abitacolo, poiché di solito si trovano nel sottoscocca del veicolo. Tuttavia, ci sono alcune cose da considerare in estate per conservare la batteria e prolungarne la durata.

È anche meglio parcheggiare le auto elettriche in garage durante l'estate. Questo protegge la batteria dalle alte temperature e riduce la necessità di aria condizionata. Molti veicoli elettrici possono essere raffreddati durante la ricarica e utilizzare l'elettricità da una presa per farlo. Se non hai un garage, la soluzione migliore è trovare un parcheggio ombreggiato o ventilare l'auto prima di partire. Il parcheggio all'ombra protegge anche la batteria da temperature molto elevate e asfalto caldo.
Alcuni veicoli elettrici sono dotati di un condizionatore della batteria. Si attiva durante la ricarica o durante la guida. Pertanto, può essere utile ricaricare il veicolo più frequentemente in estate. Se l'auto viene parcheggiata per un periodo di tempo più lungo, la batteria non dovrebbe essere caricata al 100% in piena estate. Evitare anche una batteria completamente scarica.
In generale, la batteria dovrebbe essere maneggiata con cura in piena estate. Ciò significa: è meglio caricare più lentamente, non caricare completamente e non guidare troppo velocemente. Le moderne batterie a temperatura controllata si prendono cura del proprio benessere. Il software garantisce che le batterie non si surriscaldino o si danneggino. Se la temperatura è troppo alta, si caricano da sole più lentamente e, se necessario, passano alla modalità liscia durante la guida.

Rimorchi per veicoli elettrici

Le auto elettriche sono ideali per spostare carichi pesanti: forniscono una coppia elevata e costante, sono pesanti, stabili e accelerano senza problemi. Tuttavia, per molto tempo c'è stato un solo modello con un rimorchio, vale a dire la Tesla Model X. Per $ 1000, un SUV può essere equipaggiato con attrezzature aggiuntive e quindi può trasportare fino a 2,2 tonnellate di carico in un rimorchio. Il problema è che un'auto con rimorchio consuma più energia, quindi la lunghezza massima del viaggio è più breve di un'auto elettrica senza rimorchio.
Oggi, non solo Tesla ha un set completo con un trailer, ma anche altri produttori. Ma, di regola, questa apparecchiatura viene installata a un costo aggiuntivo.

È possibile installare un rimorchio sulle auto elencate di seguito, aumentando così la capacità di carico:
• Audi e-tron: fino a 1.800 kg,
• Jaguar I-Pace: fino a 750 kg,
• Mercedes-Benz EQC: fino a 1.800 kg,
• Nissan e-NV200: fino a 450 kg,
• Tesla Modell X: fino a 2.250 kg,
• Tesla Modell 3: fino a 910 kg.

Bene amici, pensate che le auto elettriche siano adatte alla vita quotidiana?

Mostra di più

Articoli Correlati

Aggiungi un commento

Р'Р ° С € Р ° дрес email РЅРµ Р ± СѓРґРµС ‚РѕРїСѓР ± Р» РёРєРѕРІР ° РЅ. Обязательные поля помечены *

Torna a pulsante in alto
Arabic AR Bulgarian BG Catalan CA Chinese (Simplified) ZH-CN Croatian HR Czech CS Danish DA Dutch NL English EN Estonian ET Finnish FI French FR Georgian KA German DE Greek EL Hawaiian HAW Hindi HI Hungarian HU Indonesian ID Italian IT Japanese JA Kazakh KK Korean KO Latvian LV Lithuanian LT Norwegian NO Polish PL Portuguese PT Russian RU Spanish ES Swedish SV Turkish TR
Chiudi

Blocco annunci rilevato

Per favore considera di supportarci disattivando il tuo ad blocker